Il tuo giullare di quartiere

Io, te, Internet e una Persona

Io, solitamente, quando devo inserire Internet, anche la sola parola, all’interno di un testo evito di usare questo nome proprio anglosassone optando per il termine rete. Sì, è vero, rete è un sostantivo che in italiano ha svariate accezioni, una semantica pregna e rievoca nell’immediato tante immagini diverse, eppure, credo calzi a pennello per descrivere questo sistema di comunicazione sovranazionale che ci siamo confezionati per azzerare, o quantomeno ridurre, le distanze fisiche. Non sono un detrattore di Internet, non odio i social network, i blog, le piattaforme come YouTube, i servizi informatici e le pubblicità invasive che catturano l’occhio per…

Continua a leggere

Peti filosofici

In fondo alla via c’era una casa. Di quelle che i grandi scrittori avrebbero definito fatiscenti. Le tegole in procinto di cadere, la porta fuori dai cardini e le finestre che davano l’impressione di frangersi da un momento all’altro. Dall’interno giungevano le voci di un uomo, una donna e almeno tre ragazzini scalmanati.

Continua a leggere

Porta pazienza

Dire che un’esperienza è stata un’odissea significa imprimere su di essa tutte le caratteristiche di un viaggio lungo, avventuroso e non sempre facile. Un viaggio segnato da scossoni e deviazioni, da incomprensioni, colpi di scena e momenti di bonaccia nei quali ricordare nostalgicamente il passato oppure grazie ai quali si può scorgere, dietro la linea…

Continua a leggere

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.